CANTINA BASSOLI “Metodo Ancestrale”

 890

Regione: Emilia Romagna
Denominazione: Vino Bianco Frizzante
Vitigni: 100% lambrusco di sorbara
Alcol: 11% vol.
Tipologia di terreno: sciolto e limoso
Resa per ettaro: 120 ql.
Epoca di vendemmia: fine agosto,
Maturazione ed affinamento: acciaio
Capacità di invecchiamento: circa 3/4 anni
Tipologia: bianco
Formato: 0,75 lt.
Temperatura di servizio: 8/10° C.

Tags: ,,

Descrizione

“METODO ANCESTRALE” Lambrusco bianco dell’Emilia

L’ancestrale è un vino frizzante o spumante che rifermenta con i suoi lieviti indigeni ed i suoi zuccheri ed è in Emilia Romagna che alcuni produttori hanno cominciato alcuni anni fa a ripercorrere la strada dei vini rifermentati in bottiglia in modo naturale, per le uve del territorio come Pignoletto e Lambrusco, come alternativa alla produzione consolidata e conosciuta di frizzanti e spumanti prodotti in autoclave o alle classiche rifermentazioni in bottiglia. Prima fra tutte, la cantina Francesco Bellei nel 2003.
La ricetta infatti prevede per il Metodo Ancestrale: nessuna sboccatura del deposito che formano i lieviti, che vengono lasciati all’interno della bottiglia, tappata con un tappo corona o di sughero, favorendo una maturazione del vino “sur-lie” ovvero sui propri lieviti, ma anche un aspetto un po’ velato e opaco, in contrasto con la brillantezza e la luminosità delle bollicine a cui siamo abituati. Il vino che si ottiene non può non avere caratteristiche uniche. E’ dotato di una discreta e piacevole spuma e di aromi fruttati che si mescolano ai sentori donati dai lieviti nel lungo contatto con il vino, e il tipico “fondo” presente in bottiglia complica e rende particolari la conservazione e il servizio. Infatti suggeriamo di conservare la bottiglia in piedi per far sedimentare le parti solide. Per quanto riguarda il servizio, dipende molto dal gusto personale: si può versare il vino nel bicchiere lentamente per non intorbidirlo oppure rimettere in sospensione i lieviti capovolgendo la bottiglia, e usare anche “il fondo” che è la parte che dona profondità, spessore e distintività al vino, perchè esalta le caratteristiche del vitigno e la personalità spiccata.
Denominazione: lambrusco bianco dell’Emilia “ANCESTRALE”
Tipologia: vino bianco frizzante.
Vinificazione: pigiatura soffice, vinificato in bianco,fermentazione alcolica, rifermentazione naturalein bottiglia su lieviti autoctoni.
Affinamento in bottiglia. Unico imbottigliamento a inizio dicembre.
Uve: Lambrusco di Sorbara vinificate in bianco.
Sistema di allevamento: G.D.C (Geneva Double Curtain), Sylvoz.
Terreno: sciolto e limoso.
Colore: giallo paglierino con riflessi verdognoli, luminoso e con fine perlage.
Profumo: note di pesca e mela verde.
Sapore: asciutto e fresco.
Si consiglia con piatti a base di pesce e carni bianche!
Gradazione: 11% VOL.
Temperatura di servizio: servire a 8/10 C°

Recensioni

Ancora non ci sono recensioni.

Recensisci per primo “CANTINA BASSOLI “Metodo Ancestrale””

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *